Progettazione Architettonica - Ristrutturazioni - Manutenzioni Condomini - Pratiche Catastali - Fotovoltaico - Tabelle Millesimali - Sicurezza Cantieri - Stime

   Studio Tecnico Pesaresi del geometra Paolo Pesaresi, via Pompeiana 3, 60027 Osimo (AN)

STUDIO PESARESI

pagina principale

CONTATTI

0717133401 - info@studiopesaresi.it

CHI SIAMO

presentazione studio tecnico

curriculum geom. Paolo Pesaresi

DOVE SIAMO

Osimo (AN) Via Pompeiana, 3

mappa studio tecnico

COSA FACCIAMO

progettazione di nuove costruzioni

ampliamenti con "piano casa"

ristrutturazioni edilizie

manutenzione condomini

CIL DIA SCIA x tinteggiature, tetti, interni

autorizzazioni per impianti fotovoltaici

recinzioni, cancelli e opere esterne

pratiche catastali

tabelle millesimali

A.P.E. attestazione prestazione energetica

sicurezza nei cantieri edili

altre prestazioni tecniche

collaborazioni

stage scolastici istituto per geometri

LAVORIAMO PER

privati, enti privati e pubblici

amministratori di condominio

imprese edili

agenzie immobiliari

studi tecnici, legali e tribunali

FOTO DEI NOSTRI LAVORI

nuove costruzioni

restauri ristrutturazioni centri storici

ristrutturazioni case coloniche

manutenzione condomini

altri lavori

CI TROVI ANCHE QUI'

Facebook
EdilPortale
ArchiPortale

INFO UTILI

nomina amministratore condominio

procedura detrazioni sui lavori privati

le detrazioni fiscali sui lavori

bonus mobili ed elettrodomestici

procedura per le detrazioni fiscali

procedure tecniche per autorizzazioni

città di Osimo

NOTE LEGALI E PRIVACY

tutela della privacy
norme legali e proprietà intellettuale

A.P.E.: L'ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

PRESTAZIONI TECNICHE SVOLTE DALLO STUDIO TECNICO PESARESI

Il Decreto Legge  n. 63/2013, detto "Ecobonus" ha introdotto l'A.P.E., una nuova attestazione energetica, in sostituzione del precedente A.C.E. (attestato di certificazione energetica). La successiva Legge n. 90/2013, che ha convertito il D.L. "Ecobonus", oltre a confermare la novità, ha poi inasprito tale obbligo, fino a dichiarare nulli tutti i contratti stipulati senza aver allegato l'A.P.E..

Quando si è nella necessità di ottenere l'attestato di prestazione energetica del proprio immobile ai fini di una locazione, vendita o altro, potete rivolgervi allo Studio Tecnico del geometra Paolo Pesaresi di Osimo per delle verifiche preventive e la redazione dell'A.P.E.

 

CHE COS’È L’ATTESTATO PRESTAZIONE ENERGETICA

INTRODUZIONE

L'A.P.E. attesta le caratteristiche energetiche dell'immobile, valutate in funzione dei consumi, della produzione di acqua calda, del raffrescamento e riscaldamento degli ambienti, della tipologia di impianto, di eventuali sistemi di produzione di energia rinnovabile e di altre informazioni energetiche ove presenti. L’attestato è indispensabile quando si intende affittare o vendere la propria abitazione. In caso di vendita o locazione l'attestato dovrà essere consegnato all'acquirente o al conduttore.

Antecedentemente esisteva l’attestato di certificazione energetica (ACE), che era obbligatorio solamente in presenza di rogiti di compravendita. L'A.P.E. è un documento più complesso dell'A.C.E., perché rispetto a quest’ultimo deve tenere conto di molti parametri energetici.

L’A.C.E. già prodotti anteriormente al 6 giugno 2013,  se non ne sono venuti meno i presupposti (per lavori importanti effettuati nell'edificio), sono ancora utilizzabili.

Prima del rogito è il notaio a dover verificare che l'attestato esibito dal cliente abbia quel contenuto minimo che, in base alla normativa vigente, lo possa qualificare come A.P.E.:

- indicazione della classe di prestazione energetica dell'edificio;

- data di rilascio;

- dati di identificazione catastale;

- sottoscrizione del tecnico che lo ha redatto.

All'attestato di Prestazione energetica non deve invece essere allegato il «libretto di impianto», come contenuto in una nota del consiglio nazionale del Notariato. Questo anche in considerazione che il «libretto di centrale» e il «libretto d'impianto» devono essere invece conservati presso l'edificio o l'unità immobiliare in cui è collocato l'impianto termico.

Vale la pena ricordare che le parti (compratore e venditore) non possono concordare di fare a meno dell'A.P.E., in quanto illegittimo e il contratto di compravendita privo di attestato sarebbe nullo.

 

VALIDITÀ DELL'A.P.E. E RINNOVO

L'attestato ha una validità massima di 10 anni, subordinata al rispetto delle prescrizioni di controllo degli impianti termici e alle necessità di aggiornamento in caso di interventi migliorativi o di ristrutturazione impiantistica.

 

QUANDO L’APE VA AGGIORNATO

Nel caso di edifici o unità immobiliari soggetti a interventi importanti di manutenzione straordinaria, ristrutturazione e/o risanamento conservativo che insistono su oltre il 25% della superficie dell'involucro esterno per rifacimento di pareti e/o intonaci esterni, tetti o impermeabilizzazione coperture, l’A.P.E. deve essere aggiornato o redatto ex novo.

 

SE GIÀ C'È UN A.C.E. IN CORSO DI VALIDITÀ

L'obbligo di redigere un Ape viene meno quando è già disponibile un attesto in corso di validità.

 

VENDITA O LOCAZIONE

Il proprietario deve mettere a disposizione dell'acquirente/locatario l'A.P.E. già in sede di trattativa e poi consegnarlo. La norma sanziona con la nullità tutti i contratti di compravendita, donazione, permuta, conferimento in società e ogni altro atto traslativo di immobili anche a titolo gratuito, e i nuovi contratti di locazione (compreso le proroghe di quelli precedenti) in assenza di tale certificazione. Nel caso non venga redatto l’APE e allegato ai contratti, si rischia quindi la nullità, che può essere fatta valere da chiunque.

Anche per gli affitti brevi (ad esempio casa vacanze) è necessario l'Ape, in quanto la Legge non fa alcuna distinzione tra locazioni lunghe (residenziali) e brevi (turistiche).

 

ANNUNCI IMMOBILIARI        

Gli annunci commerciali di vendita o locazione devono riportare l'indice di prestazione energetica dell’involucro edilizio e globale dell'edificio o dell'unità immobiliare, e la classe energetica corrispondente.

 

SANZIONI AMMINISTRATIVE

Dure sanzioni per i proprietari che se non rispettano la norma.

In caso di vendita il proprietario che viola l'obbligo di dotazione dell'attestato di prestazione energetica è punito con una sanzione amministrativa non inferiore a 3mila euro e non superiore a 18mila euro.

In caso di nuovo contratto di locazione il proprietario che viola l'obbligo è invece punito con una sanzione amministrativa non inferiore a 300 euro e non superiore a 1.800.

Se l’annuncio di vendita o affitto non riporta i dati dell’APE, il responsabile dell'annuncio è punito con una sanzione amministrativa non inferiore a 500 euro e non superiore a 3mila euro.

 

ESENZIONE ALL’A.P.E.

La normativa prevede anche un elenco di fabbricati per i quali vi è l’esonero dall'allegazione dell'A.P.E. al contratto di vendita o di locazione:

- Fabbricati isolati con una superficie utile totale inferiore a 50 metri quadrati;

- Fabbricati industriali e artigianali quando gli ambienti sono riscaldati per esigenze del processo produttivo (ad esempio una serra) o utilizzando reflui energetici del processo produttivo non altrimenti utilizzabili;

- Fabbricati agricoli non residenziali, sprovvisti di impianti di climatizzazione;

- Gli edifici adibiti a luoghi di culto;

- I manufatti qualificabili come "ruderi";

- Gli edifici il cui utilizzo non prevede l'installazione e l'impiego di sistemi tecnici, quali box, cantine, autorimesse, parcheggi multipiano, depositi e strutture stagionali;

- Edifici in cui non è necessario garantire un comfort abitativo perché non destinati alla permanenza di persone, quali i garage, i depositi, le cantine, le centrali termiche, i locali contatori, le legnaie, le stalle;

- I manufatti non riconducibili alla definizione di edificio (ad esempio la piscina);

- I fabbricati "al grezzo", vale a dire i manufatti che si trovano nello stato di "scheletro strutturale", cioè privi di tutte le pareti verticali esterne o di elementi dell'involucro edilizio; nonché gli edifici venduti "al rustico", cioè privi delle rifiniture e degli impianti tecnologici;

- Gli edifici "marginali", ossia gli edifici che non comportano un consumo energetico in relazione alle loro caratteristiche tipologiche e/o funzionali (ad esempio: portici, legnaie …);

- Gli edifici inagibili o comunque non utilizzabili in nessun modo e che, come tali, non comportino un consumo energetico, come ad esempio i fabbricati in disuso.

 

RICHIESTA INFO E PREVENTIVI

Se devi richiedere l'A.P.E. nel tuo immobile ubicato nei comuni di Osimo, Castelfidardo, Offagna Filottrano, Numana, Sirolo, Porto Recanati,  Camerano, Loreto, Ancona, Polverigi, Agugliano, Chiaravalle, Jesi, Santa Maria Nuova, Falconara Marittima, Senigallia, Recanati, Montefano, Civitanova Marche, Potenza Picena o zone limitrofe, chiedici un preventivo!

 Invia la tua richiesta di preventivo a info@studiopesaresi.it oppure telefona al n. 0717133401

Studio Tecnico Pesaresi - Osimo AN

Testi e immagini copyright © Studio Tecnico Pesaresi del geom. Paolo Pesaresi con sede in Osimo (AN) Via Pompeiana n. 3